Inventari della memoria

L’esperienza del Coordinamento per l’Autodeterminazione della Donna a Catania (1980-1985)

a cura di Emma Baeri e Sara Fichera


I volumi della collana sono reperibili in libreria o presso l'Editore:
- acquisto on-line sul sito di Franco Angeli
- fax ufficio vendite 02.26141958

  "Partire da sé" fu il gesto inaugurale del femminismo degli anni Settanta: così il tempo ripartiva da zero come tempo dell’autocoscienza, così la politica e la conoscenza venivano ridisegnate in forme impensate. Cosa succede vent’anni dopo, al momento di porre mano alla memoria di quegli anni? Come darvi forma senza negare quel gesto, come far durare quel mutamento? Questioni aperte, di cui la storia del Coordinamento catanese per l’Autodeterminazione della Donna si è fatta laboratorio. Tra storia vissuta e storia scritta, questo libro compone una stratigrafia delle memorie in cui i percorsi individuali di alcune protagoniste, e di chi oggi li eredita trascrivendone l’esperienza, si affiancano senza mescolarsi, in un racconto al quale il libro stesso fornisce un nuovo, imprevisto, luogo politico.

  Emma Baeri, 58 anni, ricercatrice di Storia moderna all’Università di Catania. Attiva nel movimento femminista sin dalle sue origini, ha scritto I Lumi e il cerchio Editori Riuniti, 1992. Ha curato con Annarita Buttafuoco, Riguardarsi. Manifesti del movimento politico delle donne in Italia, Protagon, 1997. Socia fondatrice della Società Italiana delle Storiche, Consigliera dell’Unione Femminile Nazionale e degli Archivi Riuniti delle Donne di Milano, si occupa di didattica della storia e di metodologia della ricerca storica. Ha due figlie.

  Sara Fichera, 33 anni, architetta (Politecnico di Milano, tesi di laurea su Luoghi politici e spazi urbani del movimento femminista catanese). Vive e lavora ad Acireale.

Letture d’archivio
Fondazione Badaracco
Franco Angeli
ISBN 88-464-3058-1

   Responsabile: Laura Milani - e-mail: fondbadaracco@mclink.it - Corso di Porta Nuova, 32 - 20121 Milano - tel. e fax 02-29005987